Ginnastica o Rieducazione Posturale?

Ginnastica o Riabilitazione Posturale?

 

 

Per Postura si intende “ la posizione assunta dal corpo in rapporto allo spazio e la conseguente relazione tra i vari segmenti corporei”.
Tradotto in termini più semplici, la Postura non è altro che la modalità che il nostro corpo ha di reagire alla forza di gravità. Non solo, la Postura è anche lo strumento fisico che tutti noi utilizziamo per comunicare con l’ambiente esterno.

Quando al paziente con dolori alla colonna vertebrale (cervicale, dorsale e/o lombare) o tensioni muscolari ricorrenti, si propone un trattamento posturale, una delle risposte che più frequentemente noi Fisioterapisti ci sentiamo dare è la seguente: ”Ma io faccio già ginnastica posturale in palestra!”.

Cerchiamo quindi una volta per tutte di capire insieme la reale differenza tra Ginnastica Posturale e Rieducazione Posturale, per non cadere più in confusione e scegliere il trattamento più adatto alle nostre esigenze.

Il termine comune “posturale” può trarre in inganno, in realtà si tratta di due pratiche molto differenti.

La Rieducazione Posturale è RIABILITAZIONE, è un trattamento individuale e deve essere eseguita da un Fisioterapista esperto e specializzato nella metodica ( RPG, Mézières, Souchard etc. etc.).

La Ginnastica Posturale è GINNASTICA, si svolge in palestra, in gruppo, sotto la guida di un istruttore o un personal trainer.

 

Quando si parla di Rieducazione Posturale, non si parla di stretching o ginnastica, ma di una specializzazione della Fisioterapia che mira alla risoluzione di problematiche legate alla colonna vertebrale. È un lavoro individuale proprio perché ognuno di noi ha la “sua postura”, con i suoi punti di squilibrio, di maggior sovraccarico o accorciamento muscolare. Deve quindi necessariamente essere un trattamento personalizzato.
Il percorso rieducativo inizia sempre con un’accurata valutazione strutturale e funzionale del paziente, a cui segue il trattamento riabilitativo che mira alla correzione dei vizi posturali, all’allungamento delle catene muscolari retratte, al ripristino di una corretta respirazione e al riequilibrio globale del sistema muscolo-scheletrico.
Durante le sedute, che solitamente hanno una cadenza settimanale e la durata di c.a. 1 ora, vengono utilizzate delle posture globali associate ad un lavoro di contrazione muscolare isometrica e ad una respirazione controllata. Il Fisioterapista ha il compito di guidare il paziente, esercitando una trazione continua e simultanea alle estremità delle catene muscolari, impedendo le compensazioni e gli adattamenti corporei.

La Rieducazione Posturale è indicata sia in età evolutiva (in ragazzi che presentano scoliosi o altre deviazioni della colonna), che in età adulta in caso di dolore muscolare acuto o cronico, disfunzioni respiratorie, postumi di traumi o malattie neurologiche.
La durata di un trattamento posturale è variabile, dipende molto dal grado di accorciamento della muscolatura e da quanto radicati sono i compensi. Chiaramente non si può pretendere di modificare la postura di una vita in tre sedute.

Personalmente, quando eseguo un trattamento posturale mi pongo come principale obiettivo, oltre naturalmente alla risoluzione della sintomatologia dolorosa, quello di rendere il prima possibile il mio paziente autonomo nella gestione della sua postura.
Lo scopo non è quello di mantenere il paziente in trattamento a tempo indeterminato, ma bensì quello di fornirgli un “ bagaglio” di esercizi, una tecnica e una ritrovata sensibilità corporea che gli consenta di continuare a lavorare autonomamente. Ecco perché la collaborazione terapista-paziente è fondamentale.

 

Dopo aver capito in cosa consiste la Rieducazione Posturale, la domanda nasce spontanea: “ Ma la Ginnastica Posturale quindi non serve a nulla?”.
Ancora una volta la risposta è NO!
La Ginnastica Posturale serve tantissimo ed è effettuata da professionisti altrettanto validi e preparati, la differenza sta nella finalità. Se la Rieducazione Posturale è un trattamento vero e proprio, serve quindi a curare, la Ginnastica Posturale è un ottimo strumento per mantenere lo stato di benessere raggiunto.
Organizzata preferibilmente in piccoli gruppi, sotto la guida di istruttori specializzati, la ginnastica posturale vi permetterà una volta risolta la fase dolorosa di seguitare a stare bene. Grazie ad una serie di esercizi finalizzati al mantenimento del tono e di un buon stato di allungamento muscolare, lavorerete anche sul miglioramento dell’efficienza cardiovascolare.
Il lavoro in gruppo risulta essere particolarmente stimolante anche da un punto di vista psicologico. In gruppo ci si diverte e ci si sente all’interno di un ambiente protetto.
La Ginnastica Posturale è dunque un ottimo strumento per mantenere i risultati ottenuti con la fisioterapia, ma è anche PREVENZIONE. Fare un’attività fisica che non assecondi i nostri dismorfismi e sia impostata sull’allungamento delle catene muscolari, è il primo presupposto per curare il nostro benessere corporeo.

Per concludere, se hai delle problematiche legate alla colonna vertebrale, dolori muscolari cronici e altri disturbi di tipo ortopedici, DEVI FARE LA RIEDUCAZIONE POSTURALE.

Se stai bene e vuoi mantenere questo stato di benessere psico-corporeo, FAI LA GINNASTICA POSTURALE.

Chiamami per ulteriori informazioni o per prenota la tua valutazione posturale gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Visit Us On Facebook